Museo delle Acque

Nei pressi delle sorgenti è possibile visitare il Museo delle Acque di Caposele, che raccoglie testimonianze della storia dell’Acquedotto Pugliese e mira a mettere in evidenza (in una chiave didattica che ben si presta ad una fruizione collettiva) l’importanza dell’acqua come risorsa insostituibile. Sono esposti una serie di pannelli grafici e fotografici, alcuni modellini e reperti storici che traducono la storia della costruzione dell’opera, le tecnologie sperimentate e le trasformazioni subite dal territorio dovute all’integrazione delle infrastrutture acquedottistiche, e in parallelo raccontano l’evoluzione, anche socioeconomica, di tutti i territori interessati dall’evento.

Immagini dell’epoca che trasportano il visitatore nei vari luoghi del tracciato originario e gli mostrano come fosse il nostro paese prima delle captazioni, in quali condizioni e con quali tecnologie si è riusciti a costruire quella che venne definita “l’opera di cui il mondo non ricorda l’eguale…” quali cambiamenti ha apportato ancora apporta, alle Comunità pugliesi e non solo, in termini di implementazione e gestione di un servizio di fondamentale importanza per lo sviluppo del territorio. Una storia affascinante, fatta di sacrificio, di ingegno, di passione!

Al suo interno sono presenti anche attrezzature e cartografia che sarà a disposizione di chi vorrà visitare questo versante del territorio dei monti Picentini e per illustrare i percorsi ed i luoghi di maggiore pregio storico-architettonico della zona.